IMPORTANT MESSAGE:
Due to the current restrictions announced by the Bulgarian government related to COVID 19, our tours will not operate until 13.4.2020
image2
image3
image1
image4

SURVA FESTIVAL A PERNIK

Alla fine dell'anno, i giorni tra Natale e il giorno della Giordania - il 6 gennaio (Yordanovden) sono chiamati "giorni sporchi". È il periodo più freddo e buio dell'anno e l'oscurità genera paure di mostri, ombre e forze soprannaturali che circondano e si nascondono l'uomo, per danneggiarlo. Questa sensazione crea un rituale specifico, ricreato nel rituale "Surva". Viene eseguito ogni anno il 13 e 14 gennaio: secondo un vecchio calendario è Capodanno.

L'idea della tradizione sono gli eletti - con maschere e costumi, per combattere le credenze e le paure delle persone dal male che può danneggiarle. In difesa degli spiriti maligni, ci sono quelli che dovrebbero procreare, e questi sono per lo più giovani.

I costumi e le campane sono custoditi dagli eredi dei precedenti partecipanti al rito. La cosa unica è che ognuno crea la propria maschera, a volte per anni, e con ogni successiva aggiornano qualcosa. E sempre più giovani sono attratti.

Il “Kuker” non parla, non emette suoni. Le maschere di Kuker vengono indossate tutto il giorno su Surva, non vengono tolte e nessuno dovrebbe scoprire chi si nasconde sotto di loro, perché poi verrà riconosciuto dalle forze del male che sta combattendo e questo avrà per lui conseguenze negative.

Secondo la gente del posto, la tradizione ha più di 100 anni. "Kuker" è un nome condizionale, sono chiamati in modo diverso dalle regioni: "survakar", "survaskar", "dervish", "surat". Oltre a quelli mascherati nel rituale, c'è anche un "gruppo umano" - "il leader" (bolyubasha), "gli sposi novelli", "la famiglia nuziale", "il sacerdote", "l'orso con il capo orso ".

C'è anche una guardia (sentinella), un medico, un giudice, tutti i rappresentanti di attività importanti nella società. Nel gioco del mummer, i "Kukers" mascherati combattono con mostri immaginari e l'obiettivo finale è quello di provocare la Risata, perché la Risata è l'arma più potente dell'uomo per vincere la paura e distruggere ciò che è falso.

I Kukers rinnovano l'anima e il mondo, lo rendono più sano e più forte. Ecco perché alcune persone si offendevano se le persone mascherate passavano nel loro cortile: questo era considerato un cattivo presagio, ad es. il male non sarebbe stato espulso dalla loro casa.

Grazie agli sforzi di storici ed etnologi, il rituale Surva è stato incluso nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell'UNESCO.

Se non hai ancora visto questo meraviglioso festival, devi assolutamente visitare la Bulgaria, in particolare Pernik, a gennaio.