IMPORTANT MESSAGE:
Due to the current restrictions announced by the Bulgarian government related to COVID 19, our tours will not operate until 13.4.2020
Plovdiv forum 1
Odeon
Mozaiki
Stadium 1
Stadium 2

L'EREDITÀ ROMANA DI PLOVDIV

Le terre della Bulgaria una volta facevano parte del grande impero romano. Le città più grandi della Bulgaria - Sofia e Plovdiv - allora erano anche città romane molto importanti chiamate rispettivamente Serdika e Trimontium. Erano situati sull'antica strada internazionale - via Diagonalis - che collegava l'Europa e l'Asia. Qui in questo articolo troverai i siti più interessanti di Plovdiv, sopravvissuti al periodo romano e che sono una tappa obbligata per ogni turista che visita questo luogo.

Trimonzio

Come Sofia, anche Plovdiv divenne una città romana nel I secolo. Poiché si trovava su tre colline, fu chiamata Trimontium (che significava la città sui tre colli). All'inizio del 2 ° secolo, iniziò gradualmente ad espandersi vicino alle colline e durante il suo apice, raggiunse una popolazione di circa 100.000 persone che fu notevole per il suo periodo. La città divenne il centro amministrativo della sua zona e durante questo periodo furono costruiti molti edifici importanti.

Lo stadio

Lo stadio romano era probabilmente l'edificio più spettacolare del periodo. Era lungo circa 240 metri e poteva ospitare circa 30.000 persone, il che lo rende uno degli stadi più grandi dell'Impero. Era un luogo per diverse competizioni e combattimenti di gladiatori. I cosiddetti posti VIP erano etichettati con i nomi dei rispettivi proprietari. Nel 214 e nel 218 gli attuali imperatori romani dell'epoca - rispettivamente Karakala ed Elagabal - visitarono personalmente i giochi, il che dimostra ancora una volta l'importanza della città. Dopo l'accettazione del cristianesimo come religione ufficiale e il divieto delle lotte dei gladiatori, il ruolo dello stadio iniziò a declinare. La città subì anche le invasioni tra il IV e il VI secolo e la sua area cittadina si ridusse nuovamente alle tre colline. Lo stadio è stato gradualmente coperto dal sottosuolo. Alcune parti di esso sono state scoperte dopo la liberazione bulgara all'inizio del XX secolo, ma i principali lavori di scavo furono effettuati negli anni '70. Oggi si trova esattamente sotto la principale via pedonale della città, il che rende praticamente impossibile la sua completa scoperta. Fortunatamente, l'arco nord dello stadio si trovava sotto una piazza, quindi è stato scoperto e restaurato, e ora funziona come un museo aperto con un accesso gratuito - una grande opportunità per i turisti di scattare una foto nello stesso luogo in cui il romano gli spettatori erano seduti più di 17 secoli fa!

Il teatro

Il teatro è l'altro principale edificio romano che è stato scoperto e restaurato molto fedelmente al suo aspetto autentico originale. Fu anche costruito nel periodo tra la fine del 1 ° e l'inizio del 2 ° secolo. Fu costruito su uno dei tre colli in modo che i romani usassero il prospetto naturale per fare i rotoli che erano 28 - i 14 file inferiori, che davano una migliore visuale del palcoscenico, erano usati dai nobili, e il 14 superiore - da quelli più ordinari. Il teatro è orientato a sud, creando così una splendida vista sui monti Rodopi ed è stato in grado di ospitare 7000 persone. Come lo stadio, i posti VIP erano etichettati con i nomi dei rispettivi proprietari. Questo luogo era utilizzato non solo per le rappresentazioni teatrali, ma anche per le grandi assemblee politiche regionali quando ospitava i delegati di tutta l'area. Molto probabilmente fu bruciato durante le invasioni tra il IV e il VI secolo, dopo di che fu abbandonato e gradualmente furono costruite delle case sopra di esso. È stato scoperto e restaurato negli anni '70 e oggi viene regolarmente utilizzato come palcoscenico per diversi concerti e spettacoli. Come turista, puoi visitarlo con un biglietto d'ingresso.

Il Forum

Il foro romano con i suoi negozi, edifici amministrativi, terme, "odeon" (consiglio comunale) e "agorà" (piazza) era il cuore della città. Curiosamente, corrisponde all'attuale piazza centrale della città di Plovdiv. Dal 1990, molti lavori di scavo sono stati fatti (continuano ad essere fatti), rivelando un grande patrimonio di rovine romane che oggi creano lo spirito antico unico del luogo. L'odeon è stato completamente restaurato, sembra un piccolo teatro con circa 300 posti a sedere. In epoca romana, questo era il luogo in cui il consiglio comunale si riuniva per discutere le cose importanti della città. Dopo l'accettazione del cristianesimo, fu costruita una grande basilica attraverso il foro. Attualmente l'area della basilica è in fase di restauro. Sul pavimento sono stati trovati molti mosaici ben conservati. C'è un progetto in corso per ricostruire la basilica e per mostrarla come un museo.

Puoi prenotare il tuo viaggio qui: https://www.citytour.bg/it/tours/27-plovdiv-private-day-trip-from-sofia